FACCIAMO SQUADRA PER LEGGERE SUSSIDIARIO DEI LINGUAGGI 4

Tra le perle con lo squalo - L'isola di Ceylon è famosa per la pesca delle perle - disse il capitano Nemo. - Vi piacerebbe assistervi? - Certamente! Il giorno dopo fui svegliato alle quattro del mattino. - Il Nautilus non si può avvicinare troppo alla costa; un canotto ci condurrà nel punto preciso dove dovremo immergerci. Lì indosseremo i nostri scafandri - disse il comandante. Così salimmo sul canotto. Il mare era deserto. Ben presto l'ancora fu mollata. - Eccoci! - disse il capitano Nemo. - E adesso è tempo di infilare gli scafandri e di iniziare la passeggiata. Percorremmo una discesa dolce e sparimmo sotto la superficie del mare. Raggiungemmo il banco di ostriche; i preziosi molluschi aderivano fortemente alle rocce. A un certo punto, davanti a noi si aprì una grotta ampia che, subito, mi sembrò molto buia. Poi i miei occhi si abituarono all’oscurità e scoprii che eravamo davanti ad un'ostrica gigantesca. Il capitano Nemo dischiuse delicatamente la conchiglia con la lama del suo coltello: tra le valve risplendeva una perla grande quanto una noce di cocco! Curioso, allungai la mano per toccarla, ma il capitano Nemo mi fermò e richiuse la conchiglia. Mentre tornavamo verso il canotto, il capitano Nemo si fermò di scatto. Con un gesto, ci ordinò di nasconderci dietro alcune rocce. A cinque metri da noi, un’ombra apparve e si abbassò fino a toccare il suolo. Pensai subito a uno squalo. Poi mi accorsi che era un pescatore di perle. Improvvisamente, lo vidi indietreggiare terrorizzato. Mi voltai e vidi che cosa lo aveva spaventato: uno squalo enorme! La bestia lo colpì al petto con la coda e il pescatore cadde sul fondo, stordito. Il capitano Nemo, allora, balzò fuori dalla roccia e, con il pugnale in mano, si lanciò dritto contro lo squalo. Paralizzato dall’orrore, fissai il capitano che afferrava una delle pinne del mostro cercando di colpirlo al cuore. D’un tratto cadde sul fondo e lo squalo gli si avventò contro. In quell’istante, Ned si lanciò rapido sullo squalo colpendolo a morte con l’arpione. Nel frattempo, riuscì a liberare il capitano Nemo, che poté risalire in superficie con il pescatore ancora stordito. Jules Verne, Ventimila leghe sotto i mari, Piccoli Comprendo ANTICIPARE IL CONTENUTO Nemo è il capitano del Nautilus, il sommergibile su cui vive da moltissimi anni. Chi narra la storia è uno scienziato naturalista che, insieme a Ned e al suo assistente, è stato soccorso e portato sul Nautilus, dopo il naufragio della sua nave. Ben presto, il capitano Nemo li coinvolgerà nelle sue avventure. - Leggi il titolo e osserva il disegno. Dove si stanno avventurando? E chi ostacolerà il loro cammino? Facciamo squadra • Divisi in gruppi di tre, riassumete la storia così… - Individuate le sequenze narrative, utilizzando i seguenti titoletti… 1 L’invito del capitano Nemo 2 In canotto 3 Scafandri e immersione 4 Un’ostrica gigante 5 Il pescatore di perle 6 Lo squalo 7 La lotta tra Nemo e lo squalo 8 Ned, il coraggioso 9 Sani e salvi! - Illustrate con un disegno le sequenze. - Utilizzate i titoli delle sequenze e i connettivi temporali (un giorno, poi, all’improvviso…) e, a turno, riassumete a voce la storia. Analizzo PERSONAGGI • Nemo e Ned, personaggi di questa avventura, vincono la sfida con l’antagonista, lo squalo, grazie ad alcune loro caratteristiche. - Quali? Indica con ✗ più risposte. Forza fisica. Freddezza. Coraggio. Indecisione. Generosità. Velocità. Io mi valuto • So individuare le caratteristiche dei personaggi: con facilità. con qualche difficoltà. con difficoltà.

Tra le perle con lo squalo


- L'isola di Ceylon è famosa per la pesca delle perle - disse il capitano Nemo.

- Vi piacerebbe assistervi?

- Certamente!

Il giorno dopo fui svegliato alle quattro del mattino.

- Il Nautilus non si può avvicinare troppo alla costa; un canotto ci condurrà nel punto preciso dove dovremo immergerci. Lì indosseremo i nostri scafandri - disse il comandante.

Così salimmo sul canotto. Il mare era deserto. Ben presto l'ancora fu mollata.

- Eccoci! - disse il capitano Nemo. 

- E adesso è tempo di infilare gli scafandri e di iniziare la passeggiata.

Percorremmo una discesa dolce e sparimmo sotto la superficie del mare.

Raggiungemmo il banco di ostriche; i preziosi molluschi aderivano fortemente alle rocce.

A un certo punto, davanti a noi si aprì una grotta ampia che, subito, mi sembrò molto buia. Poi i miei occhi si abituarono all’oscurità e scoprii che eravamo davanti ad un'ostrica gigantesca.

Il capitano Nemo dischiuse delicatamente la conchiglia con la lama del suo coltello: tra le valve risplendeva una perla grande quanto una noce di cocco!

Curioso, allungai la mano per toccarla, ma il capitano Nemo mi fermò e richiuse la conchiglia.

Mentre tornavamo verso il canotto, il capitano Nemo si fermò di scatto. Con un gesto, ci ordinò di nasconderci dietro alcune rocce. A cinque metri da noi, un’ombra apparve e si abbassò fino a toccare il suolo. Pensai subito a uno squalo.

Poi mi accorsi che era un pescatore di perle.

Improvvisamente, lo vidi indietreggiare terrorizzato.

Mi voltai e vidi che cosa lo aveva spaventato: uno squalo enorme! La bestia lo colpì al petto con la coda e il pescatore cadde sul fondo, stordito. Il capitano Nemo, allora, balzò fuori dalla roccia e, con il pugnale in mano, si lanciò dritto contro lo squalo. Paralizzato dall’orrore, fissai il capitano che afferrava una delle pinne del mostro cercando di colpirlo al cuore.

D’un tratto cadde sul fondo e lo squalo gli si avventò contro. In quell’istante, Ned si lanciò rapido sullo squalo colpendolo a morte con l’arpione. Nel frattempo, riuscì a liberare il capitano Nemo, che poté risalire in superficie con il pescatore ancora stordito.

Jules Verne, Ventimila leghe sotto i mari, Piccoli



Comprendo

ANTICIPARE IL CONTENUTO

Nemo è il capitano del Nautilus, il sommergibile su cui vive da moltissimi anni. Chi narra la storia è uno scienziato naturalista che, insieme a Ned e al suo assistente, è stato soccorso e portato sul Nautilus, dopo il naufragio della sua nave.

Ben presto, il capitano Nemo li coinvolgerà nelle sue avventure.

- Leggi il titolo e osserva il disegno. Dove si stanno avventurando? E chi ostacolerà il loro cammino?



Facciamo squadra

Divisi in gruppi di tre, riassumete la storia così…

- Individuate le sequenze narrative, utilizzando i seguenti titoletti…

1 L’invito del capitano Nemo

2 In canotto

3 Scafandri e immersione

4 Un’ostrica gigante

5 Il pescatore di perle

6 Lo squalo

7 La lotta tra Nemo e lo squalo

8 Ned, il coraggioso

9 Sani e salvi!

- Illustrate con un disegno le sequenze.

- Utilizzate i titoli delle sequenze e i connettivi temporali (un giorno, poi, all’improvviso…) e, a turno, riassumete a voce la storia.



Analizzo

PERSONAGGI

• Nemo e Ned, personaggi di questa avventura, vincono la sfida con l’antagonista, lo squalo, grazie ad alcune loro caratteristiche.

- Quali? Indica con più risposte.

Forza fisica. 

Freddezza.

Coraggio. 

Indecisione.

Generosità. 

Velocità.