FACCIAMO SQUADRA PER LEGGERE SUSSIDIARIO DEI LINGUAGGI 4

ALT Verifica di competenza verso l'INVALSI Alla ricerca della verità Tra le montagne c’era una valle sempre avvolta nella nebbia. In fondo a quella c’era la città di Bruma. I suoi abitanti non avevano mai visto l’azzurro del cielo né la luce dorata del sole. Ne avevano solo sentito parlare da antiche leggende e non credevano che esistessero veramente. Nessuno era mai salito sulla montagna per vedere cosa c’era realmente lassù. Su una collina, fuori città, vivevano un ragazzo e suo nonno. La gente diceva: - Lassù abitano Stefan e il matto. Il nonno era l’unico a sostenere che, al di là della nebbia, esisteva un mondo di colori e Stefan gli credeva. Un giorno, Stefan si diresse verso la montagna; gli tremavano le gambe e il cuore gli batteva forte, tuttavia continuò a salire e, quando arrivò in cima alla montagna, si alzò il sole. Proprio come diceva il nonno! Stefan tornò giù di corsa per portare la notizia al Consiglio degli Anziani. - Il mondo pieno di luce e colori! Io l’ho visto! - disse loro. - È impossibile! Sei diventato matto come tuo nonno! - Anche voi potete scoprire il sole e il cielo. La torre della città è più alta della nebbia: saliamo insieme a vedere! - disse Stefan. - È pericoloso! - ammonirono gli anziani. - Nessuno è mai salito fin lassù. - Perché nessuno ha mai osato - esclamò Stefan, salendo su per i gradini. Gli anziani gli corsero dietro. - Fermati o chiameremo le guardie! Stefan temeva la punizione del Consiglio, ma decise di non fermarsi. Gli anziani arrivati in cima rimasero a bocca aperta. - Tuo nonno aveva ragione. Non è mai stato matto - dissero a Stefan. Il ragazzo corse dal nonno a raccontargli tutto. Il nonno lo guardò pieno di orgoglio. Da quel giorno, quando gli abitanti alzano lo sguardo verso la collina dicono: - Lassù abitano Stefan, il coraggioso, e suo nonno, il saggio. Arcadio Lobato, La valle nella nebbia, Edizioni Arka • Torna sul testo e rispondi. Riconoscere le informazioni nascoste. 1 Completa sui puntini. Gli abitanti di Bruma pensano che il nonno sia matto perché racconta a tutti che 2 Una sera, Stefan parte perché: gli piacciono le avventure. vuole dimostrare a tutti che suo nonno non è matto. vuole dimostrare al Consiglio degli Anziani che suo nonno non è matto. 3 Completa sui puntini. Stefan si arrabbia con il Consiglio degli Anziani perché ………………………………………............ 4 Il nonno di Stefan lo guarda con orgoglio perché il nipote: è partito nel buio. ha dimostrato che le leggende della valle sono una realtà. Comprendere il significato del testo / utilizzare i connettivi. 5 Completa il testo, che riassume la vicenda, scrivendo sui puntini i seguenti connettivi, al posto giusto: allora • quindi • però • perciò • a quel punto. A differenza degli altri abitanti della città di Bruma, il nonno è convinto che dietro la montagna ci sia un mondo di colori, ……………….............................. tutti lo chiamano «il matto». Stefan, …........................................... gli crede, …...…………......................... con coraggio si reca in cima alla montagna, dove vede sorgere il sole. …….......................................... torna in città e chiede al Consiglio degli anziani di seguirlo sulla torre. ………………............................…………… i cittadini di Bruma devono ammettere che Stefan e il nonno hanno ragione. Io mi valuto • Coloro in verde che cosa so fare meglio e in rosso che cosa devo migliorare: individuare le informazioni nascoste. comprendere il significato del testo utilizzando i connettivi.
ALT Verifica di competenza verso l'INVALSI Alla ricerca della verità Tra le montagne c’era una valle sempre avvolta nella nebbia. In fondo a quella c’era la città di Bruma. I suoi abitanti non avevano mai visto l’azzurro del cielo né la luce dorata del sole. Ne avevano solo sentito parlare da antiche leggende e non credevano che esistessero veramente. Nessuno era mai salito sulla montagna per vedere cosa c’era realmente lassù. Su una collina, fuori città, vivevano un ragazzo e suo nonno. La gente diceva: - Lassù abitano Stefan e il matto. Il nonno era l’unico a sostenere che, al di là della nebbia, esisteva un mondo di colori e Stefan gli credeva. Un giorno, Stefan si diresse verso la montagna; gli tremavano le gambe e il cuore gli batteva forte, tuttavia continuò a salire e, quando arrivò in cima alla montagna, si alzò il sole. Proprio come diceva il nonno! Stefan tornò giù di corsa per portare la notizia al Consiglio degli Anziani. - Il mondo pieno di luce e colori! Io l’ho visto! - disse loro. - È impossibile! Sei diventato matto come tuo nonno! - Anche voi potete scoprire il sole e il cielo. La torre della città è più alta della nebbia: saliamo insieme a vedere! - disse Stefan. - È pericoloso! - ammonirono gli anziani. - Nessuno è mai salito fin lassù. - Perché nessuno ha mai osato - esclamò Stefan, salendo su per i gradini. Gli anziani gli corsero dietro. - Fermati o chiameremo le guardie! Stefan temeva la punizione del Consiglio, ma decise di non fermarsi. Gli anziani arrivati in cima rimasero a bocca aperta. - Tuo nonno aveva ragione. Non è mai stato matto - dissero a Stefan. Il ragazzo corse dal nonno a raccontargli tutto. Il nonno lo guardò pieno di orgoglio. Da quel giorno, quando gli abitanti alzano lo sguardo verso la collina dicono: - Lassù abitano Stefan, il coraggioso, e suo nonno, il saggio. Arcadio Lobato, La valle nella nebbia, Edizioni Arka • Torna sul testo e rispondi. Riconoscere le informazioni nascoste. 1 Completa sui puntini. Gli abitanti di Bruma pensano che il nonno sia matto perché racconta a tutti che   2 Una sera, Stefan parte perché: gli piacciono le avventure.  vuole dimostrare a tutti che suo nonno non è matto. vuole dimostrare al Consiglio degli Anziani che suo nonno non è matto. 3 Completa sui puntini. Stefan si arrabbia con il Consiglio degli Anziani perché ………………………………………............ 4 Il nonno di Stefan lo guarda con orgoglio perché il nipote: è partito nel buio.  ha dimostrato che le leggende della valle sono una realtà. Comprendere il significato del testo / utilizzare i connettivi. 5 Completa il testo, che riassume la vicenda, scrivendo sui puntini i seguenti connettivi, al posto giusto: allora • quindi • però • perciò • a quel punto. A differenza degli altri abitanti della città di Bruma, il nonno è convinto che dietro la montagna ci sia un mondo di colori, ……………….............................. tutti lo chiamano «il matto». Stefan, …........................................... gli crede, …...…………......................... con coraggio si reca in cima alla montagna, dove vede sorgere il sole. …….......................................... torna in città e chiede al Consiglio degli anziani di seguirlo sulla torre. ………………............................…………… i cittadini di Bruma devono ammettere che Stefan e il nonno hanno ragione. Io mi valuto • Coloro in verde che cosa so fare meglio e in rosso che cosa devo migliorare: individuare le informazioni nascoste.  comprendere il significato del testo utilizzando i connettivi.