FACCIAMO SQUADRA PER LEGGERE SUSSIDIARIO DEI LINGUAGGI 4

La porta proibita Coraline, una ragazzina di undici anni, si trasferisce con la sua famiglia in una casa molto grande e antica e inizia ad esplorarla… Delle porte che Coraline aveva trovato nella sua nuova casa, tredici si aprivano e si chiudevano normalmente. La quattordicesima, piuttosto grande e in legno marrone intagliato, che stava nell’angolo più lontano del salotto, era chiusa a chiave. - E da quella porta dove si va? - domandò a sua madre. - Da nessuna parte. Vieni a vedere - rispose la mamma. Allungò la mano e prese un mazzo di chiavi che stavano sopra la cornice della porta della cucina. Le esaminò e ne scelse una, la più vecchia, la più grossa, e la più arrugginita. Quindi andarono in salotto. La mamma infilò la chiave nella serratura e la girò. La porta si spalancò. «Ha ragione la mamma. Si affaccia su un muro di mattoni e non porta da nessuna parte» pensò la bambina. A quel punto, la mamma richiuse la porta e rimise le chiavi sulla cornice della porta della cucina. Il giorno dopo, Coraline tornò in cucina, prese una sedia, ci salì sopra e si allungò per prendere le chiavi. Sorrise trionfante e andò in salotto. La vecchia chiave sembrava più fredda di tutte le altre. Coraline l’infilò nella toppa sapendo che stava facendo qualcosa di proibito. Mise la mano sulla maniglia e la girò. Finalmente la porta si aprì su un corridoio immerso nel buio. I mattoni erano scomparsi! Da quel corridoio proveniva un agghiacciante odore di stantio: l’odore di qualcosa di molto vecchio. Coraline varcò la soglia. Qualcosa cominciò a fare t-t-t-t-t-t-t… Poi kriiiii…aaaak. Coraline guardò in basso. Fu allora che si accorse che la moquette scricchiolante, su cui camminava, era identica a quella di casa loro. Anche la carta da parati era identica e anche il quadro era uguale a quello appeso nell’ingresso. Sapeva dov’era: a casa sua. Confusa, scosse la testa. All’improvviso, qualcuno chiamò: - Coraline? Neil Gaiman, Coraline, Mondadori Comprendo ANTICIPARE IL CONTENUTO • Il titolo del racconto ti fa pensare che nel testo ci siano le parole: notte. chiave. buio. topi. scheletro. ombra. Io mi valuto • So comprendere com’è fatta la descrizione di un luogo da brivido: con facilità. con qualche difficoltà. con difficoltà Comprendo SIGNIFICATO DEL TESTO • Segna con ✗ la frase che riassume il contenuto del testo. Nel racconto si parla di una bambina, Coraline, che, esplorando la sua nuova casa, scopre una porta misteriosa. Nel racconto si parla di una bambina, Coraline, che apre una misteriosa porta, oltre la quale c'è un buio corridoio che conduce a una casa identica alla sua. Oltre il testo • Pensi che Coraline abbia fatto bene ad aprire quella porta o che si stia mettendo nei guai? • Se il racconto ti ha lasciato con il fiato sospeso e vuoi conoscere di chi è la voce che chiama la ragazzina, guarda in classe il film Coraline e la Porta Magica. Prima, però, fai le tue ipotesi: dove si trova Coraline? Incontrerà delle creature buone o cattive? Ci saranno i fantasmi? DESCRIVERE UN LUOGO DA BRIVIDO La descrizione di un luogo buio, pieno di rumori misteriosi suscita suspense. • Sottolinea la descrizione del luogo scoperto da Coraline e rispondi. - Quali dati descrittivi creano paura? Dati visivi. Dati uditivi. Dati tattili. Dati olfattivi.
La porta proibita Coraline, una ragazzina di undici anni, si trasferisce con la sua famiglia in una casa molto grande e antica e inizia ad esplorarla… Delle porte che Coraline aveva trovato nella sua nuova casa, tredici si aprivano e si chiudevano normalmente. La quattordicesima, piuttosto grande e in legno marrone intagliato, che stava nell’angolo più lontano del salotto, era chiusa a chiave. - E da quella porta dove si va? - domandò a sua madre. - Da nessuna parte. Vieni a vedere - rispose la mamma. Allungò la mano e prese un mazzo di chiavi che stavano sopra la cornice della porta della cucina.  Le esaminò e ne scelse una, la più vecchia, la più grossa, e la più arrugginita. Quindi andarono in salotto. La mamma infilò la chiave nella serratura e la girò. La porta si spalancò. «Ha ragione la mamma.  Si affaccia su un muro di mattoni e non porta da nessuna parte» pensò la bambina. A quel punto, la mamma richiuse la porta e rimise le chiavi sulla cornice della porta della cucina. Il giorno dopo, Coraline tornò in cucina, prese una sedia, ci salì sopra e si allungò per prendere le chiavi. Sorrise trionfante e andò in salotto. La vecchia chiave sembrava più fredda di tutte le altre. Coraline l’infilò nella toppa sapendo che stava facendo qualcosa di proibito. Mise la mano sulla maniglia e la girò. Finalmente la porta si aprì su un corridoio immerso nel buio. I mattoni erano scomparsi! Da quel corridoio proveniva un agghiacciante odore di stantio: l’odore di qualcosa di molto vecchio. Coraline varcò la soglia. Qualcosa cominciò a fare t-t-t-t-t-t-t… Poi kriiiii…aaaak. Coraline guardò in basso. Fu allora che si accorse che la moquette scricchiolante, su cui camminava, era identica a quella di casa loro. Anche la carta da parati era identica e anche il quadro era uguale a quello appeso nell’ingresso. Sapeva dov’era: a casa sua. Confusa, scosse la testa. All’improvviso, qualcuno chiamò: - Coraline? Neil Gaiman, Coraline, Mondadori Comprendo ANTICIPARE IL CONTENUTO • Il titolo del racconto ti fa pensare che nel testo ci siano le parole: notte.  chiave.  buio.  topi.  scheletro.  ombra. Io mi valuto • So comprendere com’è fatta la descrizione di un luogo da brivido: con facilità.  con qualche difficoltà.  con difficoltà Comprendo SIGNIFICATO DEL TESTO • Segna con ✗ la frase che riassume il contenuto del testo. Nel racconto si parla di una bambina, Coraline, che, esplorando la sua nuova casa, scopre una porta misteriosa. Nel racconto si parla di una bambina, Coraline, che apre una misteriosa porta, oltre la quale c'è un buio corridoio che conduce a una casa identica alla sua. Oltre il testo • Pensi che Coraline abbia fatto bene ad aprire quella porta o che si stia mettendo nei guai? • Se il racconto ti ha lasciato con il fiato sospeso e vuoi conoscere di chi è la voce che chiama la ragazzina, guarda in classe il film Coraline e la Porta Magica. Prima, però, fai le tue ipotesi: dove si trova Coraline? Incontrerà delle creature buone o cattive? Ci saranno i fantasmi? DESCRIVERE UN LUOGO DA BRIVIDO La descrizione di un luogo buio, pieno di rumori misteriosi suscita suspense. • Sottolinea la descrizione del luogo scoperto da Coraline e rispondi. - Quali dati descrittivi creano paura? Dati visivi.  Dati uditivi.  Dati tattili.  Dati olfattivi.