FACCIAMO SQUADRA PER LEGGERE SUSSIDIARIO DEI LINGUAGGI 4

ALT Verifica di competenza verso l'INVALSI Chi ci spia in soffitta? A casa di mia nonna c’è una soffitta grande e polverosa. Non ci vado mai da solo, ma un giorno, io e il mio amico Mik, ci abbiamo portato la mia sorellina per spaventarla; l’abbiamo presa per mano e l’abbiamo portata su per le scale. Arrivati in cima abbiamo girato la maniglia e la porta si è aperta scricchiolando. La stanza era piena di cianfrusaglie, scatoloni, borse e mucchi di abiti sul pavimento. All’improvviso, i vestiti appesi hanno iniziato a frusciare e a muoversi. Le braccia vuote dei cappotti sembravano farci segni. - Mik… - ho sussurrato, indicandoli. E Mik ha solo annuito. Mentre fissavamo i vestiti, abbiamo visto due occhietti spiare fuori da strati di gonne, sciarpe, maglioni… ci fissavano in modo sospetto. Piano, piano, senza mai togliere lo sguardo dal mucchio, ci siamo mossi in punta di piedi verso l’uscita. Eravamo quasi arrivati alla porta e Mik stava cercando di girare la maniglia, quando un vestito si è sollevato, è corso verso di noi e ha cercato di acchiapparci. - Presi! - ha gridato. Io e Mik siamo scappati fuori e siamo scesi giù per le scale, veloci come fulmini e senza aspettare mia sorella. Niente paura! Avrete capito che sa cavarsela benissimo da sola! Rose Impey, Moira Kemp, Chi c’è in soffitta?, Editrice Piccoli • Torna sul testo e rispondi. Riconoscere le informazioni esplicite. 1 Rispondi sui puntini. Perché Mik e il suo amico portano la bambina in soffitta? Quali intenzioni hanno? Fare inferenze per riconoscere le informazioni nascoste. 2 Il narratore, interno alla storia, è: Mik. la sorella del narratore. suo fratello. 3 Gli occhi che spiano da sotto il mucchio di vestiti sono: di un fantasma. di un pipistrello. della sorellina. della nonna. di Mik. 4 Scrivi nel quadratino giusto P, per indicare che cosa potrebbe dire il protagonista alla fine della vicenda e N, per indicare che cosa potrebbe dire invece il narratore. È stata una pessima idea! Volevate farmi paura e ci siete cascati! I maschi sono coraggiosi. Un amico è un tesoro! Comprendere il significato delle parole. 5 Annuire significa: dire di sì. non essere d’accordo. sentire. tacere. Comprendere il significato del testo. 6 Riordina i titoli delle sequenze numerando i quadratini. Poi fai una ✗ per indicare a quale parte del testo corrispondono i fatti: I (inizio), V (vicenda), C (conclusione). Due occhietti spiano nascosti sotto il mucchio dei vestiti. I V C Per mano, pronti per un’avventura in soffitta! I V C In punta di piedi verso l’uscita. I V C Vestiti e cappotti si agitano e fanno strani segni! I V C A gambe levate giù per le scale! I V C Un vestito ambulante cerca di afferrare i due maschietti. I V C Io mi valuto • Coloro in verde che cosa so fare meglio e in rosso che cosa devo migliorare: riconoscere le informazioni esplicite e nascoste. comprendere il significato delle parole e del testo.
ALT Verifica di competenza verso l'INVALSI Chi ci spia in soffitta? A casa di mia nonna c’è una soffitta grande e polverosa. Non ci vado mai da solo, ma un giorno, io e il mio amico Mik, ci abbiamo portato la mia sorellina per spaventarla; l’abbiamo presa per mano e l’abbiamo portata su per le scale. Arrivati in cima abbiamo girato la maniglia e la porta si è aperta scricchiolando. La stanza era piena di cianfrusaglie, scatoloni, borse e mucchi di abiti sul pavimento. All’improvviso, i vestiti appesi hanno iniziato a frusciare e a muoversi. Le braccia vuote dei cappotti sembravano farci segni. - Mik… - ho sussurrato, indicandoli. E Mik ha solo annuito. Mentre fissavamo i vestiti, abbiamo visto due occhietti spiare fuori da strati di gonne, sciarpe, maglioni… ci fissavano in modo sospetto. Piano, piano, senza mai togliere lo sguardo dal mucchio, ci siamo mossi in punta di piedi verso l’uscita. Eravamo quasi arrivati alla porta e Mik stava cercando di girare la maniglia, quando un vestito si è sollevato, è corso verso di noi e ha cercato di acchiapparci. - Presi! - ha gridato. Io e Mik siamo scappati fuori e siamo scesi giù per le scale, veloci come fulmini e senza aspettare mia sorella. Niente paura! Avrete capito che sa cavarsela benissimo da sola! Rose Impey, Moira Kemp, Chi c’è in soffitta?, Editrice Piccoli • Torna sul testo e rispondi. Riconoscere le informazioni esplicite. 1 Rispondi sui puntini. Perché Mik e il suo amico portano la bambina in soffitta? Quali intenzioni hanno?   Fare inferenze per riconoscere le informazioni nascoste. 2 Il narratore, interno alla storia, è: Mik.  la sorella del narratore.  suo fratello. 3 Gli occhi che spiano da sotto il mucchio di vestiti sono: di un fantasma.  di un pipistrello. della sorellina.  della nonna.  di Mik. 4 Scrivi nel quadratino giusto P, per indicare che cosa potrebbe dire il protagonista alla fine della vicenda e N, per indicare che cosa potrebbe dire invece il narratore. È stata una pessima idea!  Volevate farmi paura e ci siete cascati! I maschi sono coraggiosi.  Un amico è un tesoro! Comprendere il significato delle parole. 5 Annuire significa:  dire di sì.  non essere d’accordo.  sentire. tacere. Comprendere il significato del testo. 6 Riordina i titoli delle sequenze numerando i quadratini. Poi fai una ✗ per indicare a quale parte del testo corrispondono i fatti: I (inizio), V (vicenda), C (conclusione). Due occhietti spiano nascosti sotto il mucchio dei vestiti. I V C Per mano, pronti per un’avventura in soffitta! I V C In punta di piedi verso l’uscita. I V C Vestiti e cappotti si agitano e fanno strani segni! I V C A gambe levate giù per le scale! I V C Un vestito ambulante cerca di afferrare i due maschietti. I V C Io mi valuto • Coloro in verde che cosa so fare meglio e in rosso che cosa devo migliorare: riconoscere le informazioni esplicite e nascoste.  comprendere il significato delle parole e del testo.