FACCIAMO SQUADRA PER LEGGERE SUSSIDIARIO DEI LINGUAGGI 4

9ª TAPPA il tipo di testo POESIA Facciamo squadra… per ANALIZZARE LA POESIA • Leggete le caratteristiche della POESIA che scoprirete nelle pagine successive. Utilizzate le domande ed entrare nelle poesie sarà facilissimo! La poesia è un testo speciale che ha lo SCOPO di esprimere pensieri, stati d’animo e sentimenti oppure di descrivere attraverso immagini emozionanti. PERCHÉ? La poesia, come la filastrocca, è composta di VERSI, spesso raggruppati in STROFE. COM’È FATTA? • La poesia può essere scritta in rima baciata (AA, BB), in rima alternata (AB, AB), in rima incrociata (AB, BA) o in versi sciolti. • Il linguaggio della poesia è ricco di parole che, accostate in modo originale, assumono significati diversi e creano immagini poetiche piene di emozione. • Le immagini poetiche più usate sono: - la similitudine o paragone, quando si mette a confronto una cosa, una persona o una qualità con un’altra che ha qualcosa di simile. La similitudine è introdotta dalle parole come, sembra, pare, assomiglia a…; - la metafora, quando i due elementi messi a confronto creano un’unica immagine. Infatti la metafora viene spesso definita «similitudine abbreviata» perché mancano le parole come, sembra, pare…; - la personificazione, quando si attribuiscono comportamenti, pensieri e sentimenti umani a oggetti, animali, elementi della natura come se fossero persone. COM’È SCRITTA? ! FERMI TUTTI! Completo sui puntini e confronto in classe. • La poesia ha lo scopo di esprimere pensieri ed emozioni. Il linguaggio poetico è ricco di ……....................................... speciali piene di fantasia come la ……................................., la metafora e la ……......................................., che stimolano l’immaginazione di chi legge. PoesieTESTI NARRATIVI Il raggio in tasca Raggi di luce nel cielo in burrasca A Corre un bambino baciato dal vento B Corre e nasconde il suo raggio in tasca A La luce è forte e lui ride contento B Pensa in segreto di essere il solo C Ladro di raggi rubati nel volo C Ride una nonna che gli passa accanto D Di tutti i raggi lei conosce il canto D Ha gli occhi grigi del cielo in burrasca A Ride e nasconde il suo raggio in tasca A Sabrina Giarratana, Poesie di luce, Motta Junior Comprendo ANTICIPARE IL CONTENUTO • Leggi il titolo e osserva l’immagine. - Di che cosa parlerà la poesia? Analizzo SCOPO E FORMA DELLA POESIA • Rispondi qui, sui puntini accanto al testo della poesia e a voce. - La poetessa vuole: descrivere un sentimento. narrare una breve storia. esprimere un’emozione. - Da quanti versi è composta la poesia? - Quali tipi di rima si combinano nella poesia? Comprendo INFORMAZIONI NASCOSTE • Rispondi qui e sul quaderno. Poi confronta in classe. - Il bambino è definito un ladro di raggi: che cosa rappresentano i raggi? La curiosità, la fantasia e la creatività di tutti i bambini. Luci intense e calde. - Com’è il cielo, durante la corsa del bambino? - Chi ride del suo comportamento? - Perché ride? Conosce bene il mondo dei bambini. È divertita. Si sente un po’ bambina anche lei.
9ª TAPPA il tipo di testo POESIA Facciamo squadra… per ANALIZZARE LA POESIA • Leggete le caratteristiche della POESIA che scoprirete nelle pagine successive. Utilizzate le domande ed entrare nelle poesie sarà facilissimo! La poesia è un testo speciale che ha lo SCOPO di esprimere pensieri, stati d’animo e sentimenti oppure di descrivere attraverso immagini emozionanti. PERCHÉ? La poesia, come la filastrocca, è composta di VERSI, spesso raggruppati in STROFE. COM’È FATTA? • La poesia può essere scritta in rima baciata (AA, BB), in rima alternata (AB, AB), in rima incrociata (AB, BA) o in versi sciolti. • Il linguaggio della poesia è ricco di parole che, accostate in modo originale, assumono significati diversi e creano immagini poetiche piene di emozione. • Le immagini poetiche più usate sono: - la similitudine o paragone, quando si mette a confronto una cosa, una persona o una qualità con un’altra che ha qualcosa di simile. La similitudine è introdotta dalle parole come, sembra, pare, assomiglia a…; - la metafora, quando i due elementi messi a confronto creano un’unica immagine. Infatti la metafora viene spesso definita «similitudine abbreviata» perché mancano le parole come, sembra, pare…; - la personificazione, quando si attribuiscono comportamenti, pensieri e sentimenti umani a oggetti, animali, elementi della natura come se fossero persone. COM’È SCRITTA? ! FERMI TUTTI! Completo sui puntini e confronto in classe. • La poesia ha lo scopo di esprimere pensieri ed emozioni. Il linguaggio poetico è ricco di ……....................................... speciali piene di fantasia come la ……................................., la metafora e la ……......................................., che stimolano l’immaginazione di chi legge. PoesieTESTI NARRATIVI Il raggio in tasca Raggi di luce nel cielo in burrasca A Corre un bambino baciato dal vento B Corre e nasconde il suo raggio in tasca A La luce è forte e lui ride contento B Pensa in segreto di essere il solo C Ladro di raggi rubati nel volo C Ride una nonna che gli passa accanto D Di tutti i raggi lei conosce il canto D Ha gli occhi grigi del cielo in burrasca A Ride e nasconde il suo raggio in tasca A Sabrina Giarratana, Poesie di luce, Motta Junior Comprendo ANTICIPARE IL CONTENUTO • Leggi il titolo e osserva l’immagine. - Di che cosa parlerà la poesia? Analizzo SCOPO E FORMA DELLA POESIA • Rispondi qui, sui puntini accanto al testo della poesia e a voce. - La poetessa vuole: descrivere un sentimento. narrare una breve storia. esprimere un’emozione. - Da quanti versi è composta la poesia? - Quali tipi di rima si combinano nella poesia? Comprendo INFORMAZIONI NASCOSTE • Rispondi qui e sul quaderno. Poi confronta in classe. - Il bambino è definito un ladro di raggi: che cosa rappresentano i raggi? La curiosità, la fantasia e la creatività di tutti i bambini. Luci intense e calde. - Com’è il cielo, durante la corsa del bambino? - Chi ride del suo comportamento? - Perché ride? Conosce bene il mondo dei bambini. È divertita.  Si sente un po’ bambina anche lei.