FACCIAMO SQUADRA PER LEGGERE SUSSIDIARIO DEI LINGUAGGI 4

Con gli occhi dei bambini Mamma guarda la luna è fiorita. Vedi? Le è spuntata una margherita. Non la vedo mia bambina, gli occhi dei grandi vedono meno, hanno un velo, una tendina non la vedo mia bambina. Mamma guarda la luna sbadiglia, la luna dorme, ha un cuscino di stelle. Non la vedo mia bambina, gli occhi dei grandi vedono meno, hanno un velo, una tendina non la vedo mia bambina. Vivian Lamarque, Poesie della notte, Rizzoli Facciamo squadra... per leggere bene • Leggete una prima volta il testo poetico in modo silenzioso per individuare a quante voci va letto e quali toni usare. Poi fate una seconda lettura a più voci, in modo espressivo. Facciamo squadra... per scrivere bene • A coppie, prendete come modello la poesia di Vivian Lamarque e fate qui una riscrittura del testo tutta vostra! Potete iniziare così: Mamma guarda Non la vedo mia bambina gli occhi dei grandi vedono meno, hanno un velo, una tendina non la vedo mia bambina. Analizzo LINGUAGGIO POETICO • Sottolinea nel testo poetico i versi che fanno capire che la poetessa utilizza la personificazione per descrivere la luna. • Sottolinea nella poesia i versi ripetuti: che cosa fanno capire, seconto te? Comprendo SIGNIFICATO DEL TESTO • Segna con una ✗ l’affermazione non corretta. - Con i versi gli occhi dei grandi vedono meno, che cosa intende dire la poetessa? I bambini hanno uno sguardo meravigliato sul mondo. I grandi hanno problemi di vista. I bambini, mentre guardano le cose, è come se giocassero al «se fosse…». I grandi hanno perso lo sguardo meravigliato dei bambini.

Con gli occhi dei bambini


Mamma guarda

la luna è fiorita.

Vedi? Le è spuntata

una margherita.

Non la vedo mia bambina,

gli occhi dei grandi

vedono meno,

hanno un velo, una tendina

non la vedo mia bambina.


Mamma guarda

la luna sbadiglia,

la luna dorme,

ha un cuscino di stelle.

Non la vedo mia bambina,

gli occhi dei grandi

vedono meno,

hanno un velo, una tendina

non la vedo mia bambina.

Vivian Lamarque, Poesie della notte, Rizzoli



Facciamo squadra... per leggere bene

Leggete una prima volta il testo poetico in modo silenzioso per individuare a quante voci va letto e quali toni usare. Poi fate una seconda lettura a più vociin modo espressivo.


Facciamo squadra... per scrivere bene

A coppie, prendete come modello la poesia di Vivian Lamarque e fate qui una riscrittura del testo tutta vostra! Potete iniziare così:

Mamma guarda





Non la vedo mia bambina

gli occhi dei grandi

vedono meno,

hanno un velo, una tendina

 non la vedo mia bambina.



Analizzo

LINGUAGGIO POETICO

• Sottolinea nel testo poetico i versi che fanno capire che la poetessa utilizza la personificazione per descrivere la luna.

• Sottolinea nella poesia i versi ripetuti: che cosa fanno capire, seconto te?



Comprendo

SIGNIFICATO DEL TESTO

• Segna con una l’affermazione non corretta.

- Con i versi gli occhi dei grandi vedono meno, che cosa intende dire la poetessa?

I bambini hanno uno sguardo meravigliato sul mondo.

I grandi hanno problemi di vista.

I bambini, mentre guardano le cose, è come se giocassero al «se fosse…».

I grandi hanno perso lo sguardo meravigliato dei bambini.