FACCIAMO SQUADRA PER LEGGERE SUSSIDIARIO DEI LINGUAGGI 4

a spasso nelle STAGIONI È Primavera FERMI TUTTI! È arrivata La PRIMAVERA e ha lasciato qualcosa per te… Un ghiacciolo alla menta A marzo, finita la pioggia, il cielo è un ghiacciolo alla menta. Sulla collina fresca si aprono i mandorli come ombrelli. S. Vecchini, M. Marcolin, Poesie della notte, del giorno di ogni cosa intorno, Topipittori Analizzo TIPO DI TESTO • Hai letto un TESTO POETICO: segui le domande e cogli le caratteristiche. 1 Linguaggio - Il verso Il cielo è un ghiacciolo alla menta è: una metafora. una similitudine. - I mandorli vengono paragonati agli ombrelli, perché: la loro chioma fiorita si apre come un ombrello. la loro chioma è verdissima. 2 Argomento - Di che cosa parla il testo? Della pioggia primaverile. Di alcuni elementi naturali della primavera. 3 Scopo - La poesia vuole: suscitare emozioni. descrivere la stagione primaverile. Comprendo SIGNIFICATO DEL TESTO • Per comprendere il significato della poesia, esegui le attività numerate, alcune qui e altre a voce in modo collettivo. 1 Significato delle parole - Le parole usate nel testo poetico hanno un significato: letterale, reale. figurato, ricco di immagini fantasiose. 2 Il linguaggio delle emozioni - Perché, secondo te, il cielo è definito un ghiacciolo alla menta? Quale elemento naturale ha colpito l’immaginazione delle poetesse? Che ridere! Gli uccellini cinguettavano, i fiori profumavano, i tiepidi raggi del sole scaldavano i prati ed io ero nel mio ufficio. Verso mezzogiorno, entrò Pinky Pick, la mia assistente. - Capo, capo, capooo! Ho avuto un’idea! Per festeggiare l’arrivo della primavera, organizzeremo una gara di barzellette per i lettori del giornale! E le migliori… le pubblicheremo! Io sbuffai: - Mi spiace, Pinky, ma non ho il tempo di occuparmene. Lei strizzò l’occhio furbetta: - Capo, ci penso io! Però le barzellette le leggi tutte tu personalmente. Tutte, tutte, eh, capo? Io borbottai: - E va bene, le leggerò io. Nei giorni successivi, notai che nei corridoi del giornale c’era uno strano chiacchiericcio. Tutti ridacchiavano. Una settimana dopo, chiesi a Pinky quante barzellette fossero arrivate. - Forse mille? - chiesi. Lei ridacchiò e spalancò la porta della sala riunioni: la stanza era zeppa di sacchi di posta, impilati uno sull’altro fino al soffitto. - E le leggerai tutte tu, capo! L’hai promesso! Ci vollero giorni e giorni per catalogare quella IMMENSA, esagerata montagna di carta: BARZELLETTE SUGLI ANIMALI, BARZELLETTE SULLA SCUOLA, BARZELLETTE SULL’AMORE… Com’erano spiritose! Ne abbiano pubblicate 1000, ma tante sono avanzate… Eccole qua! Buona lettura! Geronimo Stilton, 1000 barzellette vincenti, Piemme Oltre il testo • E tu, sai qualche barzelletta? Festeggia l’arrivo della primavera recitandone una in classe. Buon divertimento! BARZELLETTE PER VOI! CIOCCOLATINI Come finisce un romanzo con due cioccolatini innamorati come protagonisti? E vissero tutti felici e fondenti! LA RICERCA Graziano deve fare una ricerca di scienze per la scuola e interroga zio Gabriele. - Zio, perché i pesci sono muti? - Che domande! Prova tu a parlare con la bocca piena d’acqua! OROLOGIAIO Perché il gambero dovrebbe andare dall’orologiaio? Perché va indietro!
a spasso nelle STAGIONI È Primavera FERMI TUTTI! È arrivata La PRIMAVERA e ha lasciato qualcosa per te… Un ghiacciolo alla menta A marzo, finita la pioggia, il cielo è un ghiacciolo alla menta. Sulla collina fresca si aprono i mandorli come ombrelli. S. Vecchini, M. Marcolin, Poesie della notte, del giorno di ogni cosa intorno, Topipittori Analizzo TIPO DI TESTO • Hai letto un TESTO POETICO: segui le domande e cogli le caratteristiche. 1 Linguaggio - Il verso Il cielo è un ghiacciolo alla menta è: una metafora. una similitudine. - I mandorli vengono paragonati agli ombrelli, perché: la loro chioma fiorita si apre come un ombrello. la loro chioma è verdissima. 2 Argomento - Di che cosa parla il testo? Della pioggia primaverile. Di alcuni elementi naturali della primavera. 3 Scopo - La poesia vuole: suscitare emozioni. descrivere la stagione primaverile. Comprendo SIGNIFICATO DEL TESTO • Per comprendere il significato della poesia, esegui le attività numerate, alcune qui e altre a voce in modo collettivo. 1 Significato delle parole - Le parole usate nel testo poetico hanno un significato: letterale, reale. figurato, ricco di immagini fantasiose. 2 Il linguaggio delle emozioni - Perché, secondo te, il cielo è definito un ghiacciolo alla menta?  Quale elemento naturale ha colpito l’immaginazione delle poetesse? Che ridere! Gli uccellini cinguettavano, i fiori profumavano, i tiepidi raggi del sole scaldavano i prati ed io ero nel mio ufficio. Verso mezzogiorno, entrò Pinky Pick, la mia assistente. - Capo, capo, capooo! Ho avuto un’idea! Per festeggiare l’arrivo della primavera, organizzeremo una gara di barzellette per i lettori del giornale! E le migliori… le pubblicheremo! Io sbuffai:  - Mi spiace, Pinky, ma non ho il tempo di occuparmene. Lei strizzò l’occhio furbetta: - Capo, ci penso io! Però le barzellette le leggi tutte tu personalmente.  Tutte, tutte, eh, capo? Io borbottai: - E va bene, le leggerò io. Nei giorni successivi, notai che nei corridoi del giornale c’era uno strano chiacchiericcio. Tutti ridacchiavano. Una settimana dopo, chiesi a Pinky quante barzellette fossero arrivate.  - Forse mille? - chiesi. Lei ridacchiò e spalancò la porta della sala riunioni: la stanza era zeppa di sacchi di posta, impilati uno sull’altro fino al soffitto. - E le leggerai tutte tu, capo! L’hai promesso! Ci vollero giorni e giorni per catalogare quella IMMENSA, esagerata montagna di carta: BARZELLETTE SUGLI ANIMALI, BARZELLETTE SULLA SCUOLA, BARZELLETTE SULL’AMORE… Com’erano spiritose! Ne abbiano pubblicate 1000, ma tante sono avanzate… Eccole qua! Buona lettura! Geronimo Stilton, 1000 barzellette vincenti, Piemme Oltre il testo • E tu, sai qualche barzelletta? Festeggia l’arrivo della primavera recitandone una in classe. Buon divertimento! BARZELLETTE PER VOI! CIOCCOLATINI Come finisce un romanzo con due cioccolatini innamorati come protagonisti? E vissero tutti felici e fondenti! LA RICERCA Graziano deve fare una ricerca di scienze per la scuola e interroga zio Gabriele.  - Zio, perché i pesci sono muti? - Che domande! Prova tu a parlare con la bocca piena d’acqua! OROLOGIAIO Perché il gambero dovrebbe andare dall’orologiaio? Perché va indietro!