FACCIAMO SQUADRA PER LEGGERE SUSSIDIARIO DEI LINGUAGGI 4

3 unità di competenzaTESTI INFORMATIVI I pinguini di Adelia L’area geografica in cui vivono i pinguini di Adelia: l’Antartide. I pinguini di Adelia hanno linee sotto il mento che li distinguono dagli altri pinguini. L’area geografica in cui vivono i pinguini di Adelia: l’Antartide. I pinguini di Adelia vivono in Antartide e nidificano in comunità chiamate colonie. Molte di queste contano migliaia di esemplari. A novembre, quasi l’inizio dell’estate in Antartide, membri di colonie diverse arrivano nei luoghi di riproduzione lungo le coste: qui iniziano a costruire i loro nidi. Le coppie usano sassi larghi fino a 50 cm, che proteggono le uova e i pulcini dalla neve sciolta, che potrebbe essere fatale per i piccoli, se penetrasse nel nido. I nidi sono sistemati uno vicino all’altro. Un nido isolato sarebbe un obiettivo facile per uno skua, un uccello predatore che scende in picchiata per catturare uova e pulcini. Qualche settimana dopo la costruzione del nido, la femmina depone due uova, che si schiuderanno un mese dopo, verso la metà o la fine di dicembre. Per tenere caldi i piccoli, la mamma e il papà, a turno, si accovacciano su di loro. Quando un genitore non fa da baby-sitter, va a procurare il pesce per la famiglia. Per arrivare all’oceano, il pinguino percorre sempre le stesse «strade» e, dopo aver camminato per quasi due chilometri, si immerge nell’acqua alla ricerca del krill, un insieme di piccoli crostacei (come i gamberetti). Tornato al nido, nutre i piccoli rigurgitando parte del krill. Piume bianche e nere per avventurarsi da soli Dopo aver cambiato le piumette grigie e soffici in piume grandi, bianche e nere, a circa otto settimane, i giovani pinguini si avventurano da soli verso il mare per imparare a procurarsi il cibo. A fine marzo (l’inizio dell’autunno) le colonie si disperdono. «National Geographic Kids», Panini Comprendo INFORMAZIONI NASCOSTE • Completa sul quaderno con l’informazione mancante che ricavi riflettendo sul significato del testo. - I pinguini sono uccelli marini, ma non… - I pinguini sanno invece… Infatti la loro forma slanciata li fa sfrecciare in acqua a 30 km/h per procurarsi il… I pinguini di Adelia hanno linee sotto il mento che li distinguono dagli altri pinguini. Comprendo ANTICIPARE IL CONTENUTO • Quali informazioni forniscono la foto e la carta geografica? Ti aiutano a rispondere alle seguenti domande? - In che cosa si distinguono i pinguini di Adelia dagli altri pinguini? - Dove vivono i pinguini di Adelia? Analizzo INFORMAZIONI PRINCIPALI • Utilizza le parole chiave nel testo per sottolineare l’informazione principale di ciascun paragrafo. Poi scrivi un titoletto sui puntini, com’è già stato fatto Io mi valuto • So riconoscere le informazioni principali: con facilità. con qualche difficoltà. con difficoltà.

3 unità di competenza
TESTI INFORMATIVI


I pinguini di Adelia


L’area geografica in cui vivono i pinguini di Adelia: l’Antartide.

I pinguini di Adelia hanno linee sotto il mento che li distinguono dagli altri pinguini.


L’area geografica in cui vivono i pinguini di Adelia: l’Antartide.



I pinguini di Adelia vivono in Antartide e nidificano in comunità chiamate colonieMolte di queste contano migliaia di esemplari.

 

A novembre, quasi l’inizio dell’estate in Antartide, membri di colonie diverse arrivano nei luoghi di riproduzione lungo le coste: qui iniziano a costruire i loro nidi. Le coppie usano sassi larghi fino a 50 cm, che proteggono le uova e i pulcini dalla neve sciolta, che potrebbe essere fatale per i piccoli, se penetrasse nel nido. I nidi sono sistemati uno vicino all’altro. Un nido isolato sarebbe un obiettivo facile per uno skua, un uccello predatore che scende in picchiata per catturare uova e pulcini.

 

Qualche settimana dopo la costruzione del nido, la femmina depone due uova, che si schiuderanno un mese dopo, verso la metà o la fine di dicembre. Per tenere caldi i piccoli, la mamma e il papà, a turno, si accovacciano su di loro. Quando un genitore non fa da baby-sitter, va a procurare il pesce per la famiglia.

 

Per arrivare all’oceano, il pinguino percorre sempre le stesse «strade» e, dopo aver camminato per quasi due chilometri, si immerge nell’acqua alla ricerca del krill, un insieme di piccoli crostacei (come i gamberetti). Tornato al nido, nutre i piccoli rigurgitando parte del krill.


Piume bianche e nere per avventurarsi da soli

Dopo aver cambiato le piumette grigie e soffici in piume grandi, bianche e nere, a circa otto settimane, i giovani pinguini si avventurano da soli verso il mare per imparare a procurarsi il cibo. A fine marzo (l’inizio dell’autunno) le colonie si disperdono.

«National Geographic Kids», Panini




Comprendo

INFORMAZIONI NASCOSTE

• Completa sul quaderno con l’informazione mancante che ricavi riflettendo sul significato del testo.

- I pinguini sono uccelli marini, ma non…

- I pinguini sanno invece…

Infatti la loro forma slanciata li fa sfrecciare in acqua a 30 km/h per procurarsi il…