FACCIAMO SQUADRA PER LEGGERE SUSSIDIARIO DEI LINGUAGGI 4

Diario C è un EMOZIONE da descrivere Poi ieri è successo anche un pasticcio: papà doveva portarmi alle 16.30 in piscina, ma se n è dimenticato. Non l aveva mai fatto prima. Ieri sera, a cena, lui e mamma si guardavano stranamente, e guardavano me ancora più stranamente, come se nascondessero qualcosa d imbarazzante o qualche segreto. Oggi, tornando a casa, la mamma mi ha tenuto la mano, come quando ero piccola, e non lo faceva più dalla terza. Io non ho detto niente, perché la sua mano attorno alla mia, o la mia dentro la sua, mi piace ancora moltissimo, anche se sono in quarta! Così, cammina cammina, come ai bei tempi, mi ha detto, calma calma e guardandomi negli occhi, che aspetta un bambino. Un bambino o una bambina, naturalmente. Insomma, lei aspetta qualcuno: e sarà un mio fratellino o una mia sorellina. Capisci diario? Mi tremano ancora le gambe. E a te, tremano? Se le hai, tremano anche a te, ne sono sicura. Parola di Laura. Roberto Piumini, Molte lettere per Sei, Edizioni EL DESCRIVERE UN EMOZIONE Rispondi con e a voce. Laura scrive: «Mi tremano le mani. Mi tremano anche le gambe : Perché? Ha paura. arrabbiata. stanca. molto emozionata. Laura sente una certa inquietudine attorno. A che cosa paragona quest emozione? A una nebbia che offusca tutto e tutti. Al silenzio che impedisce di parlare. A una corrente elettrica che pervade A un mantello nero che avvolge tutti. l atmosfera. Quindi, che cosa significa inquietudine? I genitori di Laura sono un po imbarazzati. Infatti, che cosa fanno? Io mi valuto! So capire la descrizione di un emozione: con facilità. con qualche difficoltà. con difficoltà. 69

FACCIAMO SQUADRA PER LEGGERE SUSSIDIARIO DEI LINGUAGGI 4